Caso conzato


Formaggio tipico della regione Campania

Il Caso Conzato, detto anche Conciato Romano o Caso di Conza, è un prelibato formaggio prodotto nel comune di Pontelatone (CE) con una tecnica tradizionale rimasta invariata nei secoli. Viene preparato con latte vaccino, ovino o caprino, in piccole forme del peso di 200-300 grammi. Al latte riscaldato a circa 30-35°C, viene aggiunto per la coagulazione del caglio di capretto prodotto artigianalmente. Si procede con la rottura della cagliata in grani delle dimensioni di una nocciola, si lascia depositare sul fondo e si spurga il siero per la produzione della ricotta. La cagliata è trasferita in cesti di vimini dette fuscelle e sottoposta a pressatura manuale. Segue la salatura a secco. Le forme sono messe ad asciugare in un ambiente ben aereato, fase che dura 2-3 mesi. Le forme sono bagnate con l’acqua di cottura della pasta e unte con un’emulsione di olio, aceto, menta selvatica e peperoncino macinato; sono poi conservate in orci di terracotta o di vetro e rigirate mensilmente. Durante questa delicata fase, che dura talvolta anche più di un anno, sulla superficie del formaggio si sviluppano muffe che vengono trattate con l’emulsione usata in precedenza. Grazie alla rifermentazione in ambiente anaerobico e ai particolari trattamenti, la pasta acquista una consistenza cremosa, un sapore intenso e piccante e un odore penetrante.

Caso conzato: tipo di latte utilizzato

Per produrre il formaggio Caso conzato viene utilizzato latte Caprino.


Produttori di Caso conzato

Non sono presenti produttori di Caso conzato nel nostro database. Se sei un produttore e vuoi inserire qui una tua scheda contattaci a info@tipici.info


Commenti su Caso conzato