Maiorchino di Novara di Sicilia


Formaggio tipico della regione Sicilia

Il Maiorchino di Novara di Sicilia è un pregiato formaggio a base di latte ovino. Viene prodotto da febbraio a giugno con metodi artigianali; ogni forma nasce da un procedimento lungo e paziente, seguito con cura. Il sapore piccante e molto deciso del Maiorchino, che diventa ancora più forte nelle forme a stagionatura avanzata, ben si sposa con vini rossi maturi come l’Etna Rosso e il Merlot o vini dolci e liquorosi come la Malvasia delle Lipari e il Marsala. Il latte crudo di pecora viene filtrato e versato, talvolta con l’aggiunta di latte misto, in un recipiente di rame chiamato “quarara”. Dopo un’ora circa la cagliata viene rotta con l’aiuto di un attrezzo di legno detto “brocca” e rimessa sul fuoco. La pasta, una volta depositata sul fondo del recipiente, è raccolta manualmente; viene modellata in una forma sferica e viene collocata prima nella “garbua” e poi su un tavolo di legno. La pasta viene lasciata a riposo nelle fascere. A questo punto inizia la foratura per separare il siero dal prodotto; si tratta di un’operazione molto delicata effettuata con il “minacino”, un ago di ferro che serve a rompere le bolle d’aria che si sono formate nella pasta durante la crescita. Una volta sgonfia, la pasta viene pressata delicatamente in modo da ricompattarla; si tratta di un’operazione particolarmente delicata che può durare diverse ore. Le forme sono salate a secco per un periodo di 20-30 giorni. La stagionatura, che dura in media 6-8 mesi, è complessa e si sviluppa in diverse fasi. Durante i primi due mesi le forme sono pulite, strofinate e rigirate; dal terzo mese in poi, vengono trattate con olio d’oliva. L’origine di questo formaggio risale probabilmente agli inizi del Seicento, insieme alla tradizionale “Sagra della Maiorchina”. Le testimonianze sono prevalentemente orali, tramandate nella cultura folkloristica di Novara di Sicilia. Durante la sagra, importante evento per la popolazione di Novara di Sicilia e dintorni, si effettua un gioco che consiste nel far rotolare una forma di Maiorchino per le stradine del centro storico del paese, per un tragitto di circa 2 Km. Le squadre, formate da 3 giocatori, si sfidano cercando di condurre la forma al traguardo con il minor numero di lanci. Le forme hanno un diametro di 35 cm, uno spessore di 12 cm e un peso di 10 Kg; per imprimere maggiore forza al lancio, le squadre si servono un laccio molto robusto detto“lazzada”. La finale del torneo, che si tiene il “martedì grasso”, è un momento di festa per l’intero paese: in piazza viene allestito un vero e proprio ovile e contadini in costumi tradizionali preparano pietanze tipiche.

Maiorchino di Novara di Sicilia: tipo di latte utilizzato

Per produrre il formaggio Maiorchino di Novara di Sicilia viene utilizzato latte Ovino.


Produttori di Maiorchino di Novara di Sicilia

Non sono presenti produttori di Maiorchino di Novara di Sicilia nel nostro database. Se sei un produttore e vuoi inserire qui una tua scheda contattaci a info@tipici.info


Commenti su Maiorchino di Novara di Sicilia