Piddiato


Formaggio tipico della regione Sicilia

Il Piddiato è un formaggio a pasta filata preparato con latte di pecora della Valle del Belice. È disponibile in pezzature da 1 a 5 Kg. Viene prodotto nei seguenti comuni: Calatafimi, Petrosino, Marsala, Partanna, Salemi, S.Ninfa, Vita, Castelvetrano, Custonaci, S.Vito, Castellammare. Il latte ottenuto da una o due mungiture a una temperatura di 36 C° circa viene coagulato in tini di legno con l’aggiunta di caglio d’agnello in pasta. Dopo circa 30-40 minuti la cagliata viene rotta con l’aiuto di un attrezzo di legno detto “rotula” in piccoli grani delle dimensioni di un chicco di riso e dopo viene messa ad asciugare. Il giorno seguente viene tagliata a fette e fatta filare immergendola nella scotta calda in un mastello di legno chiamato “piddiaturi”. Dopo la filatura con un’antica tecnica detta “accuppatina” la massa viene immessa nelle fiscelle. Il giorno seguente si procede con l’immersione in salamoia satura per un tempo variabile a seconda della pezzatura: 12 ore per Kg o per il formaggio da consumare fresco 24 per Kg. Il formaggio da stagionare viene conservato in cantine fresche e ventilate per un periodo minimo di 20 giorni fino a 12 mesi.

Piddiato: tipo di latte utilizzato

Per produrre il formaggio Piddiato viene utilizzato latte Ovino.


Produttori di Piddiato

Non sono presenti produttori di Piddiato nel nostro database. Se sei un produttore e vuoi inserire qui una tua scheda contattaci a info@tipici.info


Commenti su Piddiato