Provola dei Nebrodi


Formaggio tipico della regione Sicilia

La Provola dei Nebrodi è un formaggio a pasta filata preparato con latte vaccino intero, crudo. Prodotta in origine nella zona di Floresta, si è poi diffusa nelle aree circostanti. La zona di produzione comprende i seguenti comuni: Ucria, Montalbano Elicona, Basicò, Floresta, Tortorici, Patti, San Piero Patti, Librizzi, Galati Mamertino, Alcara Li Fusi, Roccella Valdemone, Tripi, Mirto, Longi, Castell’Umberto, S. Teodoro, Naso, S.Fratello, Caronia, Cesarò, Capizzi, Mistretta, Santa Domenica Vittoria, Raccuia. È famosa per le dimensioni di 4-5 Kg o più, è inoltre l’unica provola stagionata. Si produce ancora secondo antiche tecniche, con l’aggiunta di caglio a pasta di capretto e/o agnello. Ha una forma caratteristica, oblunga a pera, con testa a palla. Talvolta si usa inserire all’interno della provola un limone verdello, che conferirà al formaggio stagionato un profumo caratteristico. Presenta una crosta sottile di colore giallo paglierino tendente al giallo ambrato a stagionatura avanzata e una pasta morbida e compatta, di colore bianco-paglierino. Ha un odore inconfondibile e il gusto è dolce e delicato, un po’ acidulo e tendente al piccante. È prevista la salatura in salamoia satura. La stagionatura dura da 10 giorni fino a un mese per il formaggio fresco, 3-4 mesi per quello semistagionato, oltre 4 mesi per il prodotto stagionato; durante questa fase il formaggio viene appeso a “cavallo” di una pertica in locali freschi dotati di muri spessi. Nella zona dei Nebrodi è frequente una variante che prevede di destinare la tuma alla produzione di caci figurati.

Provola dei Nebrodi: tipo di latte utilizzato

Per produrre il formaggio Provola dei Nebrodi viene utilizzato latte Vaccino.


Produttori di Provola dei Nebrodi

Non sono presenti produttori di Provola dei Nebrodi nel nostro database. Se sei un produttore e vuoi inserire qui una tua scheda contattaci a info@tipici.info


Commenti su Provola dei Nebrodi