Caprino di Cavalese


Formaggio tipico della regione Trentino Alto-Adige

Il Caprino di Cavalese è un formaggio a pasta semicotta, prodotto con latte bovino e caprino intero. Ha una forma cilindrica con facce piane di 15-25 cm di diametro e scalzo leggermente convesso di 8-10 cm. La crosta è liscia, di colore da giallastro a marrone. La pasta bianca ha una consistenza morbida e una struttura compatta, con occhiatura irregolare. Le forme pesano in media 3-4 Kg. Il latte intero di più mungiture viene pastorizzato a 70 °C per 15 secondi; poi si lascia raffreddare fino alla temperatura di 36-37 °C. Si procede con il trasferimento del latte in caldaia e l’aggiunta di fermenti lattici; la coagulazione avviene in 20-30 minuti con l’aggiunta di caglio in pasta di vitello o agnello. La cagliata viene rotta con l’aiuto dello spino in grani delle dimensioni di una nocciola; a questo punto viene riscaldata a 44 °C e lasciata a riposo fino a deposizione. La cagliata viene poi trasferita in appositi stampi, dove rimane per 2-3 ore. Segue la salatura a secco fino al completo assorbimento del sale. Questo formaggio richiede una stagionatura di 20-40 giorni in un locale umido e freddo (8 °C); le forme vengono rigirate ogni settimana e lavate con acqua e sale.

Caprino di Cavalese: tipo di latte utilizzato

Per produrre il formaggio Caprino di Cavalese viene utilizzato latte Caprino.


Produttori di Caprino di Cavalese

Non sono presenti produttori di Caprino di Cavalese nel nostro database. Se sei un produttore e vuoi inserire qui una tua scheda contattaci a info@tipici.info


Commenti su Caprino di Cavalese