Caciotta mista della Tuscia


Formaggio tipico della regione Lazio

La Caciotta Mista della Tuscia è un formaggio ricavato dalla trasformazione del latte vaccino addizionato con latte ovino (dal 20% al 70%). La caciotta è un prodotto originario dell’Italia centrale, legato alle tradizioni casearie dei contadini e dei pastori. Oggi la lavorazione avviene quasi totalmente a livello artigianale o industriale. Il latte pastorizzato viene riscaldato fino alla coagulazione (circa 40°C); poi si aggiungono i fermenti e il caglio di vitella o di agnello. La cagliata, una volta rotta, viene messa in canestri di plastica di forma cilindrica. Le forme vengono stufate in cassoni riscaldati dal vapore in un ambiente con temperatura di circa 50°C; le forme vengono lasciate 5-10 ore per favorire l’eliminazione del siero. Segue la salatura in salamoia con una soluzione di cloruro di sodio, fino ad un massimo di 48 ore. La stagionatura, che varia da 4 giorni a 6 mesi, avviene in ambienti con una temperatura tra 8 e 15 gradi e umidità tra 85-90%. Le forme hanno un diametro di 20-25 cm e un’altezza generalmente non superiore a 10 cm; il peso varia da 0,8 a 3 kg, ma le forme più utilizzate sono quelle da 1,5 kg.

Caciotta mista della Tuscia: tipo di latte utilizzato

Per produrre il formaggio Caciotta mista della Tuscia viene utilizzato latte Misto.


Produttori di Caciotta mista della Tuscia

Non sono presenti produttori di Caciotta mista della Tuscia nel nostro database. Se sei un produttore e vuoi inserire qui una tua scheda contattaci a info@tipici.info


Commenti su Caciotta mista della Tuscia