Casera Crotto


Formaggio tipico della regione Lombardia

Il Casera Crotto è un formaggio della Valchiavenna a base di latte vaccino. Il nome di questo formaggio deriva dal medioevale crota, che proviene dal greco krypta, cioè grotta. Sotto i massi di antiche frane si sono formati i cosiddetti “crotti”, nei quali soffia una corrente d’aria a temperatura costante tra 4 e 8°C detta “sorèl” (dal lombardo “sorà” che significa sfiatare) che li contraddistingue. Presso la località di Chiavenna si trova l’antico crotto in cui il formaggio acquisisce il suo inconfondibile aroma e sapore grazie alle particolari condizioni di stagionatura. È un ottimo formaggio da tavola, da abbinare a vini rossi corposi e strutturati come il Valtellina Superiore Sassella D.O.C.G., il Valtellina Sforzato D.O.C., il Brunello di Montalcino D.O.C.G., il Chianti Riserva D.O.C.G. Ben si sposa con l’aceto balsamico, la marmellata di verdure, il miele di montagna e le fette di pane tostate al forno. Per esaltare le sue caratteristiche, è importante conservare il crotto a una temperatura che non superi i 15°C.

Casera Crotto: tipo di latte utilizzato

Per produrre il formaggio Casera Crotto viene utilizzato latte Vaccino.


Produttori di Casera Crotto

Non sono presenti produttori di Casera Crotto nel nostro database. Se sei un produttore e vuoi inserire qui una tua scheda contattaci a info@tipici.info


Commenti su Casera Crotto