Pecorino stagionato in botte


Formaggio tipico della regione Umbria

Il Pecorino Stagionato in Botte è un formaggio da taglio preparato con latte ovino proveniente dai pascoli di alta collina e montagna (comprensorio Eugubino-Gualdese); viene fatto stagionare in botte, come indica il nome stesso. La zona di produzione comprende i seguenti comuni: Città di Castello, Pietralunga, Gubbio, Scheggia e Pascelupo, Costacciaro, Sigillo, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Valfabbrica, Nocera Umbra, Valtopina, Foligno, Trevi, Norcia, Cascia, Sellano, Preci, Monteleone di Spoleto, Cerreto di Spoleto, Poggiodomo, Vallo di Nera, Sant’Anatolia di Nacco, Scheggino, Montefranco, Arrone, Polino, Ferentillo. Il latte viene pastorizzato a 70°C; quando la temperatura scende a 38°C vengono aggiunti i fermenti e il caglio naturale aromatizzato con erbe quali timo, tarassaco, menta e issopo capaci di azzerare la carica batterica del latte e di conferire al formaggio particolari aromi. Dopo la coagulazione, la cagliata viene rotta manualmente con lo spino e trasferita snelle fuscelle. Segue la salatura a secco; le forme sono messe ad asciugare su tavole di legno per 2 giorni. Sono poi trattate con olio di oliva aromatizzato alle erbe e collocate per 3-4 mesi in celle frigorifere a 10-12°C. Alla comparsa delle prime muffe le forme vengono unte con olio e conservate in botti di legno per 45-60 giorni. Una volta tolto dalle botti, il formaggio è messo ad asciugare per 10 giorni e in seguito confezionato con carta di juta. Dopo un mese è pronto per essere messo in commercio, in forme del peso da 1 a 3 Kg.

Pecorino stagionato in botte: tipo di latte utilizzato

Per produrre il formaggio Pecorino stagionato in botte viene utilizzato latte Ovino.


Produttori di Pecorino stagionato in botte

Non sono presenti produttori di Pecorino stagionato in botte nel nostro database. Se sei un produttore e vuoi inserire qui una tua scheda contattaci a info@tipici.info


Commenti su Pecorino stagionato in botte